lunedì 28 aprile 2014

Riparazione e manutenzione impianti elettrici facciamo chiarezza sulla certificazione.Home-services Impianti elettrici Milano

Facciamo chiarezza dato che gli pseudo elettricisti sono in forte espansione:
L'impianto elettrico dovrebbe essere certificato in origine, se così non è subentra la dichiarazione di rispondenza grazie alla legge 37/8 (per la quale non mi dilungo ma siamo sempre a disposizione per i chiarimenti)
In seguito ogni modifica all'impianto anche la semplice sostituzione di una presa deve essere effettuata da personale competente, abilitato e certificata.
Vi sono due grado di certificazione ma entrambi prevedono che l'installatore abbia detti requisiti;
e cioè, si può avere come registrazione alla camera di commercio e soprattutto all'albo artigiani l'abilitazione professionale per la manutenzione degli impianti, oppure l'abilitazione professionale per il rifacimento degli impianti.
La prima consente SOLO la manutenzione degli impianti e cioè la sostituzione di prese ed interruttori, lampadine punti luce,
senza l' accesso ai quadri elettrici e sostituzione delle protezioni magnetotermiche differenziali a protezione delle linee.
La seconda abilitazione ingloba tutto a patto che si sia operanti nel settore da almeno 5 anni.
Per verificare tali requisiti è sufficiente fare una visura camerale on line al costo di 3 € per verificare che chi interviene sia abilitato.
Chi non detiene dette abiltazioni non è idoneo ad effettuare detti lavori e lo fate a vostro rischio e pericolo, a questo punto è come se lo faceste voi o il custode.
Perchè è necessario?
Aggiungi didascalia
Perchè nel caso vi facciano ad esempio, una sostituzione di una presa o un interruttore (vedi foto) la dichiarazione di conformità che attesta che l'intervento è stato effettuato da personale abilitato, va aggiunta alla vostra certificazione in quanto nel caso dovesse propagarsi un incendio da detta presa e la certificazione non ci sia la ditta che ha effettuato l'impianto in origine non risponderà dei danni decadendo la certificazione e neppure chi ha attuato la modifica non avendovela rilasciata.
A chi sostenga che in un incendio possono andare persi tali certificazioni, chiaramente non sa che non c'è solo il cartaceo ma anche il telematico detenuto dall'usl e dalla ditta installatrice.
Come si fa a imputare che è stata fatta una modifica?
In fase di certificazione o dichiarazione di rispondenza la ditta detiene la tipologia dei materiali installati e gli schemi degli impianti (noi ad esempio per le rispondenze facciamo delle foto), le fatture dei materiali acquistati con chiaramente le date d'acquisto, e per i casi in cui necessiti la progettazione anche i piani di posa e schemi unifilari descrittivi degli assorbimenti e delle potenze impegnate.
Tenendo conto che in caso di incendio intervengono i vigili del fuoco (che non sono stupidi) sanno perfettamente individuare il punto d'origine e la causa.
Chi inoltre sostiene che tanto se serve la certificazione non c'è problema si può fare, non avendo i requisiti tecnico professionali, vuol dire che si appoggia ad una azienda compiacente che certifica l'impianto al suo posto e la cosa è illegale, in quanto i lavori vanno fatturati e certificati e chi certifica e fattura deve essere la ditta esecutrice dell'impianto come espressamente citato nel modulo della dichiarazione di conformità.
Home-services Impianti tecnologici

Prezzi per la sostituzione dell'antenna tv a tetto certificata. Home-services Milano e provincia 345.801.34.76

Il costo per la sostituzione della antenna a tetto dipende innanzi tutto da come e da chi effettua l'installazione, dalla tipologia dei materiali, e se viene certificata o meno.
La mano d'opera è sicuramente incisiva e la scelta dell'installatore influisce sul prezzo e dipende se vi affidate a personale serio e qualificato oppure all'arrangino di turno;
Se vi affidate all'arrangino o al classico dipendente del dopolavoro, non avrete mai la dichiarazione di conformità, risparmierete iva e costo di mano d'opera qualificata, ma non avrete mai nessuna garanzia a riguardo.
Poi ci sono i materiali, anche in questo caso dipende dal tipo impiegato ad esempio una parabola in alluminio rende molto di più, non si arrugginisce ed è più leggera quindi non esaspera la palifica ma costa di più, stessa cosa per la palifica che deve essere almeno in acciaio zincato con zanche regolabili dello stesso materiale.
Poi si passa ai tiranti se necessari su palifiche superiori ai 6 metri ancorati al cemento e non alle tegole.
Infine la centralina che deve avere almeno 20 db di amplificazione per impianti ad uso residenziale con non più di 3 punti tv e max 60 mt di cavo, con possibile collegamento stellare e non in cascata, anche in questo caso la marca è importante la componentistica interna su centraline di buona fattura vi garantiscono un funzionamento nel tempo.
I costi per la posa di una buona antenna secondo i nostri parametri vanno dai 750,00 € + iva in su, con un giro di telefonate vedrete che risparmiare si può, dipende da quanto un installatore si può spingere in la per l'acquisto di materiali di basso livello, basta acquistare ad esempio tutto al Brico, (che comunque con i loro enormi margini di guadagno sono comunque cari) per spendere non più di 200,00 € iva inclusa; ma sicuramente i pali si piegano al vento come pure le antenne sotto il peso dei pennuti, per non parlare delle marche che per lo più sono sconosciute.
Inoltre lavorare sui tetti è pericoloso e bisogna saperlo fare in sicurezza almeno che non vogliate rischiare di avere sulla coscienza un'anima, può succedere di tutto, può scivolare un attrezzo o una tegola e cadere in testa a qualche passante e se la persona che opera non è assicurata sono dolori per tutti.
Calcolate che una riparazione ad un'antenna può costare più che sostituirla.
Attenzione che le antenne vanno certificate per legge anche se nessuno lo sa, ma in caso di verifiche da parte del comune per ad esempio modifiche strutturali etc la dovete esibire e se la richiedete postuma ad altri antennisti il costo è di circa € 350,00+Iva se trovate chi ve la rilascia.
Informatevi bene.
Sempre a disposizione per chiarimenti lo Staff Home-services impianti tecnologici.

martedì 8 aprile 2014

Certificazione subito, per impianto elettrico casa e ufficio e/o dichiarazione di rispondenza, in un raggio di 200 km da Milano Home-Services Impianti

Dichiarazione di rispondenza No problem, per impianti in appartamento uffici, studi medici, veterinari e dentistici  con assorbimenti fino a 3,3 Kw, oltre contattateci per i costi e le consulenze, interventi rapidi entro le 24'ore.
Prezzi a partire da € 400,00 + Iva.
Il costo prevede l'uscita del tecnico abilitato e qualificato, per la verifica dell'impianto ed il rilascio contestuale della certificazione o della dichiarazione di rispondenza, della visura camerale, requisiti tecnico professionali e schema impianto.
Per gli interventi fuori regione contattateci per le modalità ed i costi.
Home-Services Impianti.
Ditta abilitata e certificata ai sensi di legge.
Ufficio 02.230.16.16.30
Cell. 345.801.34.76



lunedì 7 aprile 2014

Ricarica condizionatori meglio non aspettare Home-Services Impianti Milano Varese e Provincie

La Home-services consiglia a tutti di effettuare delle pre-accensioni dei vostri condizionatori, soprattutto in queste giornate calde in modo che la sonda esterna rilevi le temperature adatte a farlo partire a freddo.
In quanto il gas necessario per il funzionamento a caldo è inferiore di quello a freddo e non è detto che se funziona in modalità invernale lo faccia in maniera ottimale anche a freddo.
Ricordarsi di pulire i filtri interni degli split, soprattutto se lo avete usato in winter mode, in modo da verificarne il funzionamento in modo esaustivo, dato che i filtri intasati possono dare l'impressione di un funzionamento minore.
Inoltre queste operazioni anticipate vi eviteranno la corsa all'installatore dell'ultimo minuto, che inevitabilmente vi spennerà.
Se avete infine bisogno di un tecnico qualificato potreste prendere in considerazione di affidarvi a noi.
Home-services Impianti Aria condizionata

martedì 1 aprile 2014

Offerta impianto elettrico, impianto antenna e certificazione "solo fino a domenica"

Non ce la si fa più, ma davvero si pensa che siamo tutti gnurant!!!
Anche nel nostro settore ci sono le ditte che fanno le promo, come per i divani o le arance, ci sono offerte per gli impianti elettrici, per le certificazioni, per gli impianti d'antenna, tutto a scatola chiusa.
A volte ci rendiamo conto delle bufale grazie a qualche cliente che si confida delle esperienze nel contattare queste "ditte" che con il prezzo civetta attirano i clienti per poter ottenere il contatto e poi a domicilio la musica cambia: "eh, ma guardi questo non va bene, quello è da cambiare, questo proprio non funziona, no ma non è incluso, etc.."
E' come quando mettono i prezzi civetta per articoli nei centri commerciali, che guarda caso quando arrivi non ce ne sono più, oppure, vuoi un divano in promo arrivi li e ti dicono "No, questo è esaurito, ma questo è uguale allo stesso prezzo"; ma ormai sei lì, fai la spesa e compri altro. E' proprio ciò che vogliono, non vendere 10 pezzi di un prodotto sottocosto a 10.000 persone spendendo un capitale in pubblicità.
Una volta i cartelli OFFERTA o PROMO, erano solo su certi articoli, ora sembra che sia tutto in promo tranne alcuni prodotti che non lo sono, ma il prezzo è uguale.....
Si sa che il marketing è la fonte di guadagno delle aziende alle spalle dei consumatori sprovveduti ma in certi settori serietà e attenzione ai furbini.

Partitore e Amplificatore installazione ad Hoc. By Home-Services.

Installazione impianto tv con posa partitore e amplificatore per scarsezza di segnale in entrata dall'impianto condominiale. By Home-...